Sala Shakespeare

3 / 29 maggio 2011

Elio De Capitani

Improvvisamente, l'estate scorsa

di Tennessee Williams

Durata: 1 ora e 50 minuti

Info
<>
Gallery Stagione 2010/2011 Edizioni 2010-2011 2014-2015
Lo spettacolo La locandina Scopri di più

Elio De Capitani torna a Tennessee Williams e ai suoi temi, a quasi vent'anni dall'allestimento delTram chiamato desiderio per il Festival dei Due Mondi di Spoleto nel 1993, per continuare a indagare la società americana del secolo scorso e i suoi riflessi sulla nostra storia attuale, dopo la splendida avventura diAngels in America.
Il dramma sarà tutto giocato all'interno della lussureggiante serra della signora Venable (Cristina Crippa), opera vivente di suo figlio Sebastian, morto "improvvisamente, l'estate scorsa". Qui un giovane neurologo (Cristian Giammarini), che sperimenta con successo cure psichiatriche d'avanguardia, riceve dalla ricca signora una generosa offerta per l'ospedale pubblico di New Orleans, ma in cambio dovrebbe impegnarsi a operare sua nipote Catherine (Elena Russo Arman), apparentemente affetta da allucinazioni e crisi isteriche violente. Le cure d'avanguardia, infatti, non sono altro che la famigerata lobotomia. Prima di praticare l'intervento il dottore tenta di scoprire l’origine delle crisi. C’è stato un evento traumatico: Catherine ha assistito alla morte di suo cugino Sebastian, ma non ne riesce a ricordare le circostanze, anche se via via emergono particolari violenti e scabrosi. Cosa si nasconde dietro a questa rimozione? Nessuno della famiglia sembra volerlo scoprire, né la madre (Corinna Agustoni), né il fratello della ragazza (Edoardo Ribatto), né tanto meno la zia, impegnata con ogni mezzo a mantenere immacolata la memoria del figlio.

IMPROVVISAMENTE, L'ESTATE SCORSA

di Tennessee Williams
traduzione di Masolino D'Amico
regia di Elio De Capitani
scene di Carlo Sala
costumi di Ferdinando Bruni
luci di Nando Frigerio
suono di Giuseppe Marzoli
con Cristina Crippa, Elena Russo Arman, Cristian Giammarini, Corinna Agustoni, Edoardo Ribatto, Sara Borsarelli
produzione Teatro dell'Elfo

foto Lara Peviani

Altri spettacoli in scena

Chiara Stoppa

Grate

Sala Bausch
30 novembre / 5 dicembre 2021

Acquista

Grate

Carrozzeria Orfeo

Miracoli metropolitani

Sala Shakespeare
30 novembre / 30 dicembre 2021

Acquista

Miracoli metropolitani

César Brie

Nel tempo che ci resta

Elegia per Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

Sala Fassbinder
1 / 19 dicembre 2021

Acquista

Nel tempo che ci resta

Controcanto Collettivo

Settanta volte sette

Sala Bausch
7 / 12 dicembre 2021

Acquista

Settanta volte sette
Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK