Sala Bausch

12 / 31 dicembre 2017

Luca Toracca

Una patatina nello zucchero

di Alan Bennett

uno spettacolo di Luca Toracca

Prima nazionale - Durata: 55 minuti

Info
Stagione 2017/2018 Edizioni 2017-2018 2018-2019
Lo spettacolo La locandina Scopri di più

Nel monologo Una patatina nello zucchero (pubblicato da Gremese editore nella raccolta Drammi e monologhi, tradotto da Alessandro Quasimodo, Maggie Rose e Giovanni Tiso) Alan Bennett, con il suo inconfondibile tocco che sa unire profondità e leggerezza, narra del rapporto tra una madre in età avanzata e un figlio, colti nella loro non facile e non scontata quotidianità.
"Le avevo appena portato su il tè questa mattina, quando mi ha detto..." recita la prima battuta, lasciando intuire una giornata scandita da affettuose consuetudini. Ma, ahimè, questo rapporto apparentemente idilliaco e immutabile sarà destinato a subire una profonda alterazione nel momento in cui la madre, per puro caso, incontrerà una sua vecchia fiamma che, ingannandola, cercherà subdolamente di allontanare i due per mettere a segno le sue mire truffaldine.
Luca Toracca torna al monologo dopo la felice esperienza del Natale di Harry di Steven Berkoff. Affascinato dalla brillante scrittura di Bennett e vicino per esperienze personali (anche se non così catastrofiche) alla figura del protagonista, darà vita a Graham, il figlio, che pur pensando di incarnare per la madre una figura di assoluto riferimento (il sostegno, la compagnia, il badante, l'amico) sarà destinato a subire tutta una serie di angherie salvo poi rientrare per incanto nelle grazie dell'impegnativa vegliarda e nei binari della loro precedente soffocante routine.
Compito dell'interprete sarà accompagnare il pubblico in questa storia agro-dolce affidandosi all'uso della voce e all'atteggiamento per dar corpo ai vari personaggi della vicenda. Il testo dipinge con tratti divertiti ma pietosi una situazione famigliare ormai consunta e il rapporto fra due solitudini, fra due diversità che cercano sostegno reciproco in una sorta di strampalato equilibrio. Umanità e ironia caratteristiche dello humour inglese tipico della scrittura di Bennett (vedi Il vizio dell'arte e The History boys già rappresentati con successo al Teatro dell'Elfo) sconfinano nella comicità, come sempre succede quando non ci si capisce o si cammina su binari differenti.

UNA PATATINA NELLO ZUCCHERO

di Alan Bennett
traduzione di Maggie Rose e Alessandro Quasimodo
uno spettacolo di e con Luca Toracca
collaborazione alla regia Ferdinando Bruni
luci di Giacomo Marettelli Priorelli
produzione Teatro dell'Elfo
Luca Toracca ringrazia Ida Marinelli per avergli suggerito il testo e Giusi e Giampiero Cleopazzo, Annamaria De Meo, Mariella Aralla che lo hanno sollecitato affinchè diventasse uno spettacolo.

Altri spettacoli in scena

Come tutte le ragazze libere

un tentativo di libertà in una piccola città

Sala Fassbinder
14 / 19 maggio 2024

Acquista

Come tutte le ragazze libere

Anna Della Rosa

L'angelo di Kobane

Sala Bausch
14 / 19 maggio 2024

Acquista

L'angelo di Kobane

Umberto Orsini

Le memorie di Ivan Karamazov

Sala Shakespeare
14 / 19 maggio 2024

Acquista

Le memorie di Ivan Karamazov

Elena Russo Arman

I corpi di Elizabeth

Tournée
9 / 19 maggio 2024

Info

I corpi di Elizabeth
Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK