Sala Shakespeare

10 gennaio / 2 febbraio 2014

Elio De Capitani

Morte di un commesso viaggiatore

di Arthur Miller

Prima nazionale - Durata: 2 ore e 55 minuti

Info
<>
Gallery Stagione 2013/2014 Edizioni 2013-2014 2015-2016
Lo spettacolo La locandina Scopri di più

«Ecco il prodigio, il prodigio di questo paese... che un ragazzo possa finire coperto di diamanti anche solo grazie alla sua popolarità, al suo sorriso!»
È il sogno ad occhi aperti di Willy Loman, il commesso viaggiatore protagonista del celebre testo di Arthur Miller: rifarsi attraverso suo figlio Biff, vederlo trionfare, avere successo, essere popolare. Willy ha sempre dato a bere a tutti di essere un grande venditore, ma non lo è mai stato e, nei suoi ultimi due giorni di vita, deve fare i conti con la realtà, con il proprio fallimento esistenziale. Nei figli ha alimentato le stesse illusioni, proiettando su di loro aspettative e delusioni, fino a minarne la felicità. Ormai incapace di stare nella realtà, non distingue più tra presente e passato, sogni e ricordi, tra quanto si agita nella sua testa (il titolo del testo avrebbe dovuto essere proprio The inside of his head) e la vita vera.
Un classico del Novecento (andato in scena per la prima volta nel 1949) che Elio De Capitani, regista e protagonista, affronta dopo il lavoro su Tennessee Williams, per proseguire una personale riflessione sulla vita d'oggi e sul tema dei rapporti tra giovani e adulti attraverso la drammaturgia americana d'ogni epoca. Accanto a lui nel ruolo della moglie Linda Loman, la sua compagna d'arte e di vita Cristina Crippa; i due figli (Biff e Happy) sono Angelo Di Genio e Marco Bonadei, giovani attori del super-premiato e applauditissimo gruppo di The history boys, come anche Vincenzo Zampa (Howard) e Andrea Germani che è Bernard, il figlio di Charlie, l'amico-antagonista, interpretato da Federico Vanni. Da History boys arriva anche Gabriele Calindri, da alcuni anni presenza costante nelle produzioni dell'Elfo, che qui è lo zio Ben. Due giovani attrici completano il cast: Alice Redini (già protagonista all'Elfo in Viva l'Italia) e Marta Pizzigallo, premio Hystrio 2013.

MORTE DI UN COMMESSO VIAGGIATORE

di Arthur Miller
traduzione di Masolino d'Amico
regia di Elio De Capitani
scene e costumi Carlo Sala
luci di Michele Ceglia
suono di Giuseppe Marzoli
con Elio De Capitani [Willy Loman], Cristina Crippa [Linda Loman], Angelo Di Genio [Biff Loman], Marco Bonadei [Happy Loman], Federico Vanni [Charley] (fino al 20 gennaio), Massimo Brizi [Charley] (dal 21 gennaio), Andrea Germani [Bernard], Gabriele Calindri [Ben], Alice Redini [La Donna/Letta], Vincenzo Zampa [Howard Wagner/Stanley], Marta Pizzigallo [Miss Forsythe/Jenny]
produzione Teatro dell'Elfo con il contributo di Fondazione Cariplo
scene realizzate nel Laboratorio del Teatro dell'Elfo
lo spettacolo è inserito nel programma di Autunno Americano del Comune di Milano
Elio De Capitani: Premio Hystrio 2014 all'interpretazione e Premio Internazionale Ennio Flaiano 2014 per la regia

foto Laila Pozzo

Altri spettacoli in scena

Fondazione Teatro Due

HIMMELWEG

(La via del cielo)

Elfo Puccini Online
27 / 31 gennaio 2021

Info

HIMMELWEG

Scuola di Scrittura Creativa e Tecniche narrative

IL TEATRO DELLE PAROLE

Teatro Elfo Puccini
27 ottobre 2020 / 10 febbraio 2021

Info

IL TEATRO DELLE PAROLE

Arturo Cirillo

Orgoglio e Pregiudizio

Sala Shakespeare
9 / 14 marzo 2021

Acquista

Orgoglio e Pregiudizio

Rosario Lisma

Pescheria Giacalone e figli

Sala Fassbinder
9 / 14 marzo 2021

Acquista

Pescheria Giacalone e figli
Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK