Sala Fassbinder

22 febbraio / 18 marzo 2018

César Brie

Viva l'Italia

Le morti di Fausto e Iaio

di Roberto Scarpetti

Durata: 1 ora e 30 minuti

Info
<>
Gallery Stagione 2017/2018 Edizioni 2012-2013 2013-2014 2017-2018
Lo spettacolo La locandina Scopri di più

Viva l'Italia, da quando ha debuttato nel 2013, continua a coinvolgere spettatori di ogni generazione, continua a emozionare e a suggerire riflessioni sui fascismi di ieri e di oggi. A quarant'anni dalla morte di Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, i due studenti uccisi al Casoretto il 18 marzo 1978, torna in scena per far rivivere la memoria come solo il teatro sa fare. Perché il bel testo di Roberto Scarpetti (ora edito da Cue press), che non è cronaca storica ma una 'finzione basata su fatti reali', riesce a diventare tragedia civile, canto di passioni personali e politiche.

«Le loro storie vere si nutrono delle parole verosimili che Scarpetti cuce loro addosso, intrecciando vita privata e storia pubblica, e Brie mette in scena, con un'intensità che ben capisce chi ha vissuto quegli anni. I cinque attori si moltiplicano in una girandola di personaggi, gli amici, i compagni, i camerati, i poliziotti. Straordinaria e umanissima la rabbia della madre, che arriva fino a inveire contro la figlia: "Tanto non serve a niente, anzi, se tu non cominciavi con la politica e le manifestazioni, magari tuo fratello era ancora vivo".
Il testo teatrale incrocia e stringe tutti i fili di quei mesi cupi, dalla morte di Aldo Moro fino alla grande strage nera della stazione di Bologna del 2 agosto 1980. Rende bene il clima di quegli anni. Non pretendendo di essere cronaca, lo spettacolo riesce perfettamente a diventare tragedia civile, mettendo in scena passioni personali e politiche, sul filo della vita e della morte. César Brie riesce a dare un vigoroso corpo teatrale al bel testo di Scarpetti, ripetendo il miracolo già realizzato con la sua straordinaria messa in scena dei Fratelli Karamazov di Dostoevskij».
Gianni Barbacetto, Il fatto quotidiano

VIVA L'ITALIA
Le morti di Fausto e Iaio

di Roberto Scarpetti
regia di César Brie
musiche originali di Pietro Traldi
luci Nando Frigerio
suono e programmazione video Giuseppe Marzoli
progetto video Boombang Design
con Andrea Bettaglio, Massimiliano Donato, Federico Manfredi, Alice Redini, Umberto Terruso
coproduzione Teatro dell'Elfo e Teatro di Roma
Il testo è stato insignito della Menzione speciale Franco Quadri - Premio Riccione per il Teatro 2011
PREMIO ENRIQUEZ 2014 - Città di Sirolo a Roberto Scarpetti, categoria "Teatro di impegno sociale e civile", sezione "Premio per la drammaturgia"
lo spettacolo è inserito nel programma di "Novecento Italiano" del Comune di Milano

foto Luca Del Pia

Altri spettacoli in scena

Bruni/De Capitani

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Sala Shakespeare
4 / 16 maggio 2021

Acquista

Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte

Eco di Fondo

La notte di Antigone

Sala Fassbinder
4 / 9 maggio 2021

Acquista

La notte di Antigone

Laura Curino/Renato Sarti

Il rumore del silenzio

Sala Fassbinder
11 / 16 maggio 2021

Acquista

Il rumore del silenzio

Luca Toracca

Aspettando il telegramma

Sala Bausch
11 / 16 maggio 2021

Acquista

Aspettando il telegramma
Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK