Sala Bausch

4 / 9 marzo 2014

Corrado Accordino

Per favore niente eroi

Ispirato ai racconti di Raymond Carver

drammaturgia e regia Corrado Accordino

Durata: 1 ora e 20 minuti senza intervallo

Info
Stagione 2013/2014
Lo spettacolo La locandina

Raymond Carver (1938-1988) è stato un maestro della narrativa breve ed è considerato il capostipite del minimalismo letterario americano. Con la sua scrittura lineare, asciutta e incisiva, Carver indirizza il lettore attraverso la grigia quotidianità per svelargli quel poco di poesia che resta nelle piccole vite descritte.
Una vita familiare, tanti lavori diversi alle spalle, l'alcolismo, gli arresti e i ricoveri. L'intera arte di Carver si nutre di queste esperienze: i suoi racconti hanno per protagonisti individui umili, spesso disperati, che si dibattono e si trascinano tra le difficoltà della vita dell'America di provincia.
I ritratti graffianti dei personaggi di Carver producono fatti di vita che esplodono, come in un grande boato che non fa rumore. Storie minimali, come la sua scrittura, che si sviluppano sulla scena come in un film di Robert Altman. Il grande regista si ispirò proprio ai racconti e a una poesia di Carver per il suo capolavoro America oggi (1993).

Lo spettacolo ha due piani di lettura. Da un lato c'è l'autore. Immaginiamo che Carver si presenti al pubblico in una sorta di conferenza-confessione. Racconta di sé, della sua vita, del percorso creativo che sta dietro alla sua scrittura. Mentre Carver racconta, accanto a lui appaiono e accadono delle storie, in un continuo alternarsi tra vita dell'autore e personaggi che prendono vita.
Mi interessava raccontare la forza di Carver, le sue storie in apparenza molto piccole, ma ricche di una grandissima vitalità. Non quelle di eroi da prima pagina, ma di personaggi normalissimi che splendono nella loro quotidianità.
Dall'intervista di Claudio Lo Russo a Corrado Accordino, La Regione Ticino

PER FAVORE NIENTE EROI
Ispirato ai racconti di Raymond Carver

drammaturgia e regia Corrado Accordino
assistente alla regia Valentina Paiano
scene e costumi Maria Chiara Vitali
con Corrado Accordino, Daniele Ornatelli e Alessia Vicardi
produzione LA DANZA IMMOBILE

Altri spettacoli in scena

Alessandro Maione, Filippo Quezel

Cercivento

Sala Bausch
15 / 28 novembre 2021

Acquista

Cercivento

Arturo Cirillo

Orgoglio e Pregiudizio

Sala Shakespeare
23 / 28 novembre 2021

Acquista

Orgoglio e Pregiudizio

Giorgina Pi

Tiresias

Sala Fassbinder
23 / 28 novembre 2021

Acquista

Tiresias

Chiara Stoppa

Grate

Sala Bausch
30 novembre / 5 dicembre 2021

Acquista

Grate
Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK