Sala Fassbinder

22 novembre / 4 dicembre 2011

Lars Norén

Freddo

regia di Marco Plini

Info
Stagione 2011/2012
Lo spettacolo La locandina

La banalità del male ha il volto di tre giovani naziskin, intolleranti a tutto ciò che è diverso da loro, ultranazionalisti più per paura che per convinzione. Nella ricca e democratica Svezia, Lars Norén porta lo spettatore a scontrarsi con la xenofobia che abita i nostri giorni. Dialoghi nutriti di luoghi comuni, rabbia repressa e un clima gelido percorrono la scena: da qui il titolo Freddo che rimarca quanto il disagio giovanile alimentato da un senso di inadeguatezza al presente, precluda ogni orizzonte. Un monito per gli adulti che rinunciano ad educare.
Quattro giovani attori "bravisssimi, tesi e coesi fino all'ultimo", diretti con mano sicura da Marco Plini.

FREDDO

di Lars Norén

traduzione di Annuska Palme Sanavio

regia di Marco Plini

scene e costumi Claudia Calvaresi

luci Robert John Resteghini
suono Franco Visioli

con Angelo Di Genio, Michele Di Giacomo, Alessandro Lussiana, Federico Manfredi

produzione Emilia Romagna Teatro Fondazione

Altri spettacoli in scena

Tindaro Granata

Vorrei una voce

Sala Fassbinder
21 / 26 maggio 2024

Acquista

Vorrei una voce

Nuove storie

Totò e la sua radiolina

Sala Bausch
21 / 25 maggio 2024

Acquista

Totò e la sua radiolina

Nuove storie

Esagerate!

Più che un aggettivo un’esortazione

Sala Bausch
27 / 31 maggio 2024

Acquista

Esagerate!

OYES

La (in)coscienza di Zeno

Sala Fassbinder
28 maggio / 2 giugno 2024

Acquista

La (in)coscienza di Zeno
Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK