Teatro dell'Elfo

Lunedì 21 Aprile 1997 ore 20:30

Trilogia Fassbinder

I rifiuti, la città e la morte

di Rainer Werner Fassbinder

Lettura scenica

Info
<>
Gallery Stagione 1996/1997 Edizioni 1996-1997 1997-1998 1998-1999 2001-2002
Lo spettacolo La locandina

A completare la trilogia fassbinderiana non poteva mancare il testo più discusso dell'autore tedesco. Scritto nel '71, I rifiuti, la città e la morte scatena subito le reazioni della città di Francoforte, in particolare della comunità ebraica, che accusa l'autore di antisemitismo. Fassbinder deve rinunciare alla rappresentazione del testo incriminato, limitandosi, solo qualche anno più tardi, a arne una rappresentazione semiclandestina ad esclusivo beneficio della critica. Si racconta la storia di un rapace capitalista che nel periodo post bellico specula sulle rovine della città in vista della ricostruzione arrivando a uccidere una povera prostituta figlia di un nazista. Il materiale è incandescente tanto più che il protagonista è un ebreo; scatta l'interdizione anche se la scelta di Fassbinder , è fatta "per il principio fertile della contraddizione più che per voglia di provocazione".

I RIFIUTI, LA CITTÀ E LA MORTE

di Rainer Werner Fassbinder
produzione Teatridithalia

foto Bruna Ginammi

Altri spettacoli in scena

Umberto Petranca

Generico Utilitè

Fantasmi al teatro Elfo Puccini

Spettacolo Itinerante
12 novembre / 4 dicembre 2022

Acquista

Generico Utilitè

Invisibile Kollettivo

L’Avversario

Sala Fassbinder
25 novembre / 4 dicembre 2022

Acquista

L’Avversario

Giuseppe Lanino

La carne è debole

Sala Bausch
29 novembre / 4 dicembre 2022

Acquista

La carne è debole

Luigi Lo Cascio

PA'

Sala Shakespeare
29 novembre / 4 dicembre 2022

Acquista

PA'
Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK