Sala Shakespeare

8 / 13 febbraio 2022

Laura Sicignano

Baccanti

di Euripide

Stagione 2021/2022
Descrizione La locandina

Un rito arcaico, una parola carica e antica che si rivitalizza per evocare generazioni di poeti e attori che l’hanno recitata: il mito si rispecchia nella poesia di tutti i tempi, fino alla contemporaneità.

Entriamo in un mondo rovesciato dove il razionale, virile Penteo, il re dalle certezze assolute viene sedotto da un ambiguo straniero in un gioco al massacro, dove sarà la sua stessa madre a ucciderlo gioiosamente. Qui i vecchi sono follemente saggi, amorali e le donne, che non rispettano le regole, s’inebriano danzando e corrono coi lupi, incalzate da musica elettronica.

Siamo nella stanza di un museo infestato da presenze malefiche, che forse è la traduzione spaziale della mente di Penteo, uno spazio geometrico e astratto, dove si manifestano apparizioni e sogni. Siamo in un circo diabolico, dove regnano metamorfosi e travestimento.

Baccanti è la celebrazione della forza vitale che non ha morale, la cui sacerdotessa è l’imprevedibile forza eversiva femminile. È una distruzione e una rinascita.

BACCANTI
di Euripide
traduzione e adattamento Laura Sicignano e Alessandra Vannucci
regia Laura Sicignano
con Aldo Ottobrino, Manuela Ventura, Egle Doria, Lydia Giordano, Silvia Napoletano, Alessandra Fazzino, Filippo Luna, Franco Mirabella, Silvio Laviano
regista assistente Nicola Alberto Orofino
musiche originali eseguite dal vivo Edmondo Romano
scene e costumi Guido Fiorato
movimenti di scena Ilenia Romano
luci Gaetano La Mela
video e suono Luca Serra

produzione Teatro Stabile di Catania

Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK