Sala Bausch

Filippo Renda

Circeo, il massacro

di Elisa Casseri e Filippo Renda

Durata: 1 ora e 30 minuti

Stagione 2020/2021 Nuove storie 2021
Descrizione La locandina

Il 29 settembre 1975 il ventenne di buona famiglia Angelo Izzo, insieme agli amici Andrea Ghira e Gianni Guido, sequestra due coetanee e le sevizia, rendendosi protagonista del famigerato massacro del Circeo: un crimine di violenza brutale, che scuote l'opinione pubblica e scatena una delle prime decise reazioni del movimento femminista. Il caso pone infatti le basi affinché lo stupro si trasformi da reato contro la morale a reato contro la persona.
Renda sceglie di non portare in scena i fatti ma di evocarli attraverso un'altra storia: "Circeo ci mostra in modo efficace come i meccanismi della violenza crescano nelle crepe delle tensioni relazionali, si nutrano dei rapporti di forza che tutti noi instauriamo più o meno consapevolmente nella nostra quotidianità, e capovolgano spesso la nostra definizione di vittima. E ci ricorda, soprattutto, come gli ingranaggi del massacro prevedano sempre un complice-spettatore".

CIRCEO, IL MASSACRO

di Elisa Casseri e Filippo Renda
regia Filippo Renda
allestimento e luci Andrea Narese
con Michele Di Giacomo, Alice Spisa, Arianna Primavera, Luca Mammoli
aiuto regia Matteo Gatta
Produzione Teatro delle Donne / Idiot Savant
col sostegno alla produzione di DIG Festival, Riccione Teatro, Alchemico Tre
in collaborazione con L'arboreto Teatro Dimora / La Corte Ospitale - Centro di Residenza Emilia-Romagna - con la consulenza di Rete degli archivi per non dimenticare

Progetto web realizzato da Mentelocale Web Srl
su progetto grafico di Plum design

Biglietteria online in collaborazione con
Per offrire un servizio migliore, questo sito utilizza cookies tecnici e cookie di terze parti
Continuando la navigazione nel sito web, voi acconsentite al loro utilizzo in conformità con la nostra Cookie Policy.
OK