ELFO PUCCINI: In piedi nel caos

Ho posto agli attori questa domanda: «quanta forza ci vuole, in certe situazioni, per non crollare?». «Cercartela, trovatela in voi», ho chiesto. «Trovate la disperazione, la forza, la speranza».
Ho chiesto allo scenografo Carlo Sala uno spazio reale, concreto, ma che potesse trasformarsi oniricamente. E abbiamo cercato la metamorfosi della luce - di cui parla Babuska - e il potere evocativo e poetico delle sonorità del punk moscovita.
Da tutto questo nasce l’impressionante energia - emotiva, fisica, dei sentimenti - di questo mio ultimo lavoro ed è proprio la capacità degli attori di restituire la forza vitale che emana dai personaggi, anche i più fragili, che ci conquista. Personaggi terribili, intensi e magnifici per artisti che il pubblico ha molto amato in tanti spettacoli dell'Elfo: Cristina Crippa accanto a Carolina Cametti, Angelo Di Genio e Marco Bonadei.
È una storia d'amore, sullo sfondo della guerra: amore estremo, indomabile, intessuto di segreti e di resistenza individuale, che riassume in sé due secoli di storia russa, che ci strazia e ci emoziona rivelandoci come il desiderio d’avvenire possa farci rialzare in piedi anche quando ci sembra di aver toccato il fondo dell’inferno. Così Angelo Di Genio, che qui è Yuri, potrà di nuovo desiderare la vita, come il suo Prior nel finale di Angels in America. Come ci riuscirà Katia? Difficile da immaginare, fino all’ultimo minuto.
Elio De Capitani

LA VICENDA
Mentre in Cecenia infuria una sporca e inenarrabile guerra, Yuri torna dal fronte con una gamba disfatta. Sua moglie Katja tenta di riportarlo alla vita e al desiderio, di ricostruire la coppia negli spazi angusti di una 'kommunalka', l'appartamento che condividono con un bizzarro microcosmo. L'anima della casa è Babushka, erede degli ex-proprietari, spediti in Siberia in epoca bolscevica, oggi ridotta a vendere per strada i libri della sua biblioteca; oltre all'anziana donna ci sono il padre di Yuri, malato terminale ma con una pensione indispensabile a tutti, una coppia misteriosa di guardiani notturni e infine Grisha, un punk dai molti traffici misteriosi.

Musica:
Phantasmagoria - Ja Gledam Svojim O'ima
Grazhdanskaya Oborona - Ya bespolezen
Kommunizm - Svad'ba, svad'ba u menya
G. I. Gurdjieff - Chant from a Holy Book
Kommunizm - Nebo tsveta myasa
Grazhdanskaya Oborona - Ne Nado
Yuri Morozov - An Aria of Devil
Grazhdanskaya Oborona - Moyo opisaniye menya berezhot
Yuri Morozov - Violet Vibration

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 21:00 / dom 16:30
• Durata: 135' + intervallo
Prezzi: intero € 33 / martedì posto unico € 22 / rid. <25 anni - >65 anni € 17.50 / under 18 € 13.50 / scuole € 12
.