ELFO PUCCINI: Alda. Diario di una diversa

Non si può capire lo spasimo che accompagna gli attimi che precedono la stesura di una poesia. Nessuno riuscirà mai a capirlo… è qualcosa di fisico: i miei muscoli subiscono contrazioni, convulsioni. Sono i tremendi elettroshock cui ti sottopone la poesia.
Alda Merini

I versi di un'autrice amatissima diventano impercettibilmente e fortemente teatro, affidatati all'intensa interpretazione di una perfetta Milvia Marigliano. In una suggestiva scenografia coperta di sabbia, emergono le presenze di una vita trascorsa per lungo tempo in manicomio. I ricordi, i fantasmi, gli amori e le allucinazioni della follia sono affidati ai corpi di cinque danzatori: la madre glaciale, il Manganelli che sembrava una 'foca enorme', le figlie amatissime e strappate via, Pierre l'amore-manicomiale, Titano l'amore-clochard. S'intrecciano materiali narrativi e biografici a poesie, aforismi, canzoni in uno spettacolo delicato e potente.

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 20:30 / dom 16:00
• Durata: 80'
Prezzi: intero € 33 / martedì posto unico € 22 / rid. <25 anni - >65 anni € 17 / under 18 € 13.50 / scuole € 12

.