ELFO PUCCINI: l'eternità dolcissima di renato cane

  • l'eternità dolcissima di renato cane
  • FOTOGRAFIE

Renato Cane, uomo medio, ha la sua bella famiglia con moglie e figlio e un posto di lavoro sicuro. La sua vita scorre tranquilla e monotona, finché scopre di avere un cancro e la sua morte avverrà nel giro di tre o quattro mesi. Si rivolge alla B.B.B., azienda specializzata in funerali e anche in qualcosa di più, l'eternità.
Firma un contratto col demonio, ma ancora una volta il destino cambia le carte in tavola.
Tornato a casa Renato racconta tutto alla moglie che però gli dice di provare uno dei miracolosi paramedicisantoniradicalkitsch. Renato guarisce. Cambia di nuovo tutto, ossia torna tutto come prima ma in realtà non del tutto ed è proprio il reinserirsi nella vita tranquilla e monotona di tutti i giorni che diventa impossibile: a Renato Cane non resterà che tenersi l’Eternità comprata a carissimo prezzo.

Un monologo grottesco e ironico che a livello drammaturgico, senza alcun dubbio, è interessante e stimolante, mentre a livello interpretativo è ben recitato da Marco Vergani accompagnato sulla scena dal monotono e ansioso scandire il tempo di un metronomo e da What a Wonderful World nella versione per armonica cromatica di Toots Thielemans. La regia di Vinicio Marchioni e la supervisione artistica di Milena Mancini puntano, pur se il testo tratta tematiche abbastanza forti, a mantenere una certa leggerezza nel tutto che non guasta e colpisce molto nel profondo gli spettatori».
Fabio Montemurro, la platea

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 19:30 / dom 15:30
Prezzi: intero € 32.50 / martedì posto unico € 21.50 / rid. <25 anni - >65 anni € 17 / under 18 € 12 / scuole € 12
.