ELFO PUCCINI: smith & wesson

Ambientato agli inizi del '900 Smith&Wesson, rinnova il sodalizio Baricco/Vacis, narra "una folle impresa". Una giovane giornalista (Camilla Nigro), alla ricerca dello scoop della sua vita, si reca nei pressi delle cascate del Niagara; poiché qui non accade mai nulla, decide di "fare notizia" lei stessa, lanciandosi nelle cascate in una botte con l'aiuto di Smith (Natalino Balasso), sedicente meteorologo che ha inventato un metodo statistico per prevedere il tempo intervistando le persone che incontra per strada, e Wesson (Fausto Russo Alesi), un pescatore che nel fiume pesca cadaveri. Completa il quadro la voce fuori campo della Signora Higgins (Mariella Fabbris).

«La vita dell'uomo comune, che vuole emergere dalle basse maree di un'esistenza incastrata tra grandi aspirazioni ed oggettive incapacità (economiche, ma non solo), mettendo in pratica dei talenti forse inesistenti ma che in modo bizzarro e quasi grottesco, proprio per non rassegnarsi alla stagnazione dell'esistenza, debbono essere esaltati. Insomma uno spettacolo divertente che fa riflettere sul senso della vita, assolutamente da vedere!».
Nicola Bano, teatrionline

«I dialoghi si sviluppano con ritmo cinematografico, le azioni con l'essenzialità dei fumetti. Pregnante la "scenofonia" di Roberto Tarasco, che già funzionava da perno di ogni azione grazie all'invenzione di una struttura centrale praticabile, una capanna in forma di cubo con profili metallici e pareti di tela, che si alza su immaginarie cascate e ruota in aria con effetti che ricordano altre immagini aeree negli spettacoli di Teatro Settimo (come in Libera Nos, prima con Paolini e poi con lo stesso Balasso)».
Fernando Marchiori, ateatro

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 20:30 / dom 16:00
• Durata: 100' senza intervallo
Prezzi: intero € 32.50 / martedì posto unico € 21.50 / rid. <25 anni - >65 anni € 17 / under 18 € 12 / scuole € 12
.