ELFO PUCCINI: Va tutto bene

Va tutto bene è una tragicommedia sul tema dell'abbandono, declinato in diverse forme. Al centro della vicenda c'è Attilio, figlio quasi diciottenne timido e inesperto, che deve fare i conti con l'ingombrante assenza del padre Ruggero e con la frustrante presenza della madre Annamaria, totalmente anestetizzata dalla televisione. Attilio si affida all'amico Edo che si pone nei suoi confronti come un vero maestro di vita guidandolo verso un discutibile viaggio alla ricerca della felicità. Ma l'arrivo della bellissima e misteriosa Lilly, venuta direttamente dal Paradise per portare notizie di Ruggero, sconvolgerà la vita di Attilio...
Uno spettacolo delicato e divertente, mai cinico, che tratta, senza prendersi troppo sul serio, temi universali come la famiglia, la morte, l'amore, il sesso, l'amicizia. I personaggi si barcamenano nella loro disperata ricerca di contatto umano. Ciò che li muove infatti è il bisogno di amore, il bisogno di prendere, toccare e farsi compagnia che si scontra con la grandissima paura di farsi male. Ognuno ha il suo posto, fisico e mentale, in cui rifugiarsi. Un posto rassicurante. Un posto in cui va tutto bene.

La compagnia Òyes nasce nel 2011 e debutta con Effetto Lucifero che vince il premio "Giovani Realtà del Teatro" ed è finalista al Premio RIccione-Tondelli. Durante i tre anni di “progetto residenza” in collaborazione con il Teatro Filodrammatici, la compagnia produce gli spettacoli Assenti per sempre, Luminescien, Anton-scherzo in un atto chiudendo la stagione 2013-2014 proprio con Va tutto bene. Nel 2015 con il progetto T.R.E. Òyes vince il bando fUNDER 35-il fondo per l'impresa culturale giovanile.

testa
• Orari: lun-ven 19:30
• Durata: 80' senza intervallo
Prezzi: posto unico € 15

In questa serie:
La sirenetta
De revolutionibus
Peter Pan guarda sotto le gonne
Va tutto bene
John e Joe
.