ELFO PUCCINI: Vincere nella vita

  • Vincere nella vita

La storia si svolge al giorno d'oggi, in una non precisata metropoli. Benché grigia di cemento, di fumi inquinanti, di un fitto e continuo muro di pioggia, è l'approdo di chi, nella vita, vuole farcela, perché la grande metropoli promette successo e opportunità. Attira quindi nel suo groviglio di strade e vicoli tutti coloro che vedono nella realizzazione dei propri desideri, la prima ragione di vita.
Portavoce di questa "filosofia del desiderio" è il personaggio di Alex Marchese, life coach dalla repentina carriera, diventato fenomeno mediatico della metropoli, attraverso il programma televisivo, intitolato appunto Vincere nella Vita.
Spettatore tipo del suo programma potrebbe essere il personaggio di Giorgio, il vice direttore di una grossa azienda di carta igienica. Ligio al dovere, dedito al lavoro, ma fortemente represso, vede nella nomina a direttore dell'azienda la possibilità di affermarsi, di potersi esprimere. In una scalata sociale che fatica a venire si vedrà inoltre abbandonato dalla moglie Emma, algida e insofferente produttrice televisiva, legata allo show di Alex Marchese, con cui vorrebbe coronare il sogno di una relazione amorosa vincente.
Di tutt'altra estrazione sociale è infine la coppia formata dai personaggi di Anna e Marcello; lei, impiegata nel call center della stessa azienda di carta igienica, benché laureata in lettere. Lui, scrittore privo di sbocchi editoriali, vede nella pubblicazione della sua opera prima la possibilità di una svolta e la strada per il successo.

↑ torna su ↑
.