ELFO PUCCINI: wonder woman

Partendo dall'inchiesta di Silvia Sacchi e Luisa Pronzato, tre attrici esplorano il tema dell'indipendenza economica femminile con le armi del teatro d'indagine e dell'ironia. Wonder Woman indaga un mondo fatto di stereotipi di genere, spreco di talenti, crisi della coppia, diritti mancati. Un divertente esercizio teatrale nel quale ritroviamo in scena la beniamina del pubblico dell'Elfo Giuliana Musso insieme alle bravissime colleghe Marta Cuscunà e Antonella Questa.
«Il miglior rimedio per valorizzare le qualità delle donne è creare un personaggio femminile con tutta la forza di Superman e in più il fascino della donna brava e bella», scriveva W. M. Marston, ideatore di Wonder Woman, la prima eroina dei comics. Eppure, anche se sei forte come Superman, essere femmina comporta degli svantaggi: Superman era un giornalista, Batman un miliardario, mentre le super eroine non sono mai riuscite a fare carriera! Forse, pur essendo dotate di abilità sovrumane, nemmeno alle nostre sorelle bioniche è concessa una reale parità con gli uomini nel mondo del lavoro. E poi l’amore... Superman ha una dolcissima fidanzata. Batman è un vero playboy, forse è bisessuale. Wonder Woman rinuncia ai superpoteri per stare vicino al suo innamorato che viene ucciso nell’episodio successivo. Le super donne sono sfortunate anche in amore!

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 21:00 / dom 16:30
• Durata: 75'
Prezzi: intero € 30.50 / martedì posto unico € 20 / rid. <25 anni - >65 anni € 16 / rid. 6-10 anni € 11.50 / scuole € 12
.