ELFO PUCCINI: il torto del soldato

  • il torto del soldato

Due voci in scena e tre destini che collidono sotto il segno della cabbala ebraica. Elio De Capitani interpreta un uomo che traduce l'opera di Israel Yehoshua Singer dall'yiddish, lingua ammutolita dalla distruzione di undici milioni di ebrei in Europa orientale. Cristina Crippa incarna invece una donna che ha vissuto per vent'anni con un uomo che credeva suo nonno ma si è rivelato essere suo padre, criminale nazista in incognito. La figlia è scissa tra la repulsione per colpe di cui vuole ignorare i dettagli e il dovere di prendersi cura di un uomo anziano e vinto. Il padre vive da braccato, con la convinzione che il suo unico torto sia stata la sconfitta. Una sera, il traduttore e la coppia padre-figlia si trovano in una locanda tirolese e ciò che appare come un passeggero incrocio di sguardi tra sconosciuti si trasformerà in un appuntamento tragico e assurdo con la storia.

La serata teatrale è organizzata dall'Unione Culturale Franco Antonicelli nell'ambito del progetto di Attività Performative del nuovo Polo del '900 coordinato dalla Rete Italiana di cultura popolare.

testa
Polo del '900 - Sala polivalente Torino (TO) 29 maggio 2016
.