ELFO PUCCINI: Rewind

Una retrospettiva dedicata alla coppia di autori, registi e perfermer Daria Deflorian e Antonio Tagliarini: cinque spettacoli - ovvero cinque modi per sopravvivere continuando a parlare (come recita il sottotitolo) - che tracciano una storia artistica unica per rigore e poetica.
Il programma si apre con il lavoro che li ha visti collaborare per la prima volta, Rewind - omaggio a Cafè Müller di Pina Bausch (2008), per passare al Progetto Reality che, a partire dai diari di una casalinga di Cracovia, ha dato vita a due lavori, l'installazione/performance czeczy/cose e lo spettacolo Reality, per il quale Daria Deflorian ha vinto il Premio Ubu 2012 come miglior attrice protagonista; negli stessi giorni vediamo in scena Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni (Premio Ubu 2014 come novità italiana) e infine Il posto, una performance ambientata nella Casa Museo Boschi Di Stefano che ospita una straordinaria collezione di opere d'arte del '900.

«Nel portare a compimento un percorso cominciato nel 2008, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini si sono posti programmaticamente l'obiettivo di formare un nuovo metodo di recitazione, lontano da Stanislavskij ma stranamente non anti-stanislavskiano.
Ripensando il percorso nel suo complesso si coglie bene che Rewind - Omaggio a Café Müller è stato l'origine, la fonte d'ispirazione, la spinta iniziale senza la quale esso non avrebbe potuto avere luogo. Ma si trattava eminentemente della dichiarazione di una poetica, del geniale manifesto di un teatro dell'anti-rappresentazione. Il suo nucleo portante era uno spettacolo che non veniva mostrato, ma discusso, commentato, assunto a emblema di un'epoca e di una generazione».
Renato Palazzi, delteatro.org

↑ torna su ↑
• Orari: lun-mar 21:00
• Durata: 75'
Prezzi: intero € 30.50 / martedì posto unico € 20 / rid. <25 anni - >65 anni € 16 / rid. 6-10 anni € 11.50 / scuole € 12


In questa serie:
Rewind
Reality
Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni
Rzeczy/Cose
Il posto
.