ELFO PUCCINI: Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni

Terzo titolo della retrospettiva dedicata al teatro di Deflorian e Tagliarini: Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni, che è valso alla compagnia il Premio Ubu 2014.

Punto di partenza e sfondo del lavoro è una immagine forte, tratta dalle pagine iniziali del romanzo L'esattore dello scrittore greco Petros Markaris, scritto nel 2011. Siamo nel pieno della crisi economica greca quando vengono trovate le salme di quattro donne, pensionate, che si sono tolte volontariamente la vita. «...Abbiamo capito che siamo di peso allo Stato, ai medici, ai farmacisti e a tutta la società –spiegano in un biglietto – Quindi ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni. Risparmierete sulle nostre pensioni e vivrete meglio».
La scena raccontata da Markaris ci ha anche fatto riflettere sul suicidio non come gesto esistenziale ma come atto politico estremo.
Non un racconto, né un resoconto, ma un percorso dentro e fuori queste quattro figure di cui non si sa nulla se non la tragica fine. Un percorso fatto di domande e questioni che sono le loro, ma sono soprattutto le nostre.

↑ torna su ↑
• Orari: mer-gio 21:30
• Durata: 60'
Prezzi: intero € 30.50 / martedì posto unico € 20 / rid. <25 anni - >65 anni € 16 / rid. 6-10 anni € 11.50 / scuole € 12


In questa serie:
Rewind
Reality
Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni
Rzeczy/Cose
Il posto
.