ELFO PUCCINI: still life (2013)

Massacro a cinque voci per una vittima. Il bullismo omofobico, la discriminazione, il mobbing psicologico, che spinge all'auto annientamento, sono i temi di STILL LIFE (2013), presentato per il ventennale del Festival Garofano Verde al Teatro Argentina di Roma.
Un contributo dell'ensemble ricci/forte per tentare di combattere la discriminazione identitaria, un "omaggio" per ricordare l'adolescente romano, uno dei tantissimi, che si è tolto la vita impiccandosi con la sua sciarpa rosa. Una vertigine per illustrare un germe che si annida ovunque, ma che proprio nei licei scolastici, in quell'età in cui ogni futuro sembra possibile, stabilisce il suo paradosso smascherando i perimetri del gregge che diventeremo.

Metti un'età dell'uomo, l'adolescenza, quando cominci a formare un'identità ma hai bisogno di stabilire una rete sociale. Metti la Fantasia, che ti attraversa da sempre e vorresti abitarla come la più intima delle tue stanze. Metti l'ignoranza degli altri, il timore del differente, l'angoscia bovina che non ci sia un ordine preciso sulla Terra. Metti un colore, il rosa, da sempre sinonimo falso di femminilità. Metti lo sconforto, quando sei solo. Metti tutto insieme e il risultato sarà l'Olocausto.

testa
• Orari: mar-sab 22:30 / dom 18:30
• Durata: 60' senza intervallo
Prezzi: intero € 30.50 / martedì posto unico € 20 / ridotto <25 anni - >65 anni € 16 / scuole € 12 / sostenitore € 40.50
.