ELFO PUCCINI: La palestra della felicità

  • La palestra della felicità

«La palestra della felicità è il luogo ideale per allenare ogni tipo di pulsione vitale e poco importa se la pulsione è rabbia, violenza e desiderio di sopraffazione.
A e B sono i protagonisti di questo luogo.
A e B non hanno un nome.
A e B sono condannati a ripetere in eterno un rituale di violenza e autodistruzione che li porterà ad annientarsi, uccidersi e rinascere come in un videogame, attraverso continue metamorfosi, trasformandosi ora in vittime, ora in carnefici, in un vortice di identità perdute e poi ritrovate, in un flusso inesauribile di situazioni grottesche, paradossali ed esilaranti, diventando belve che sembrano trovare, nello sbranarsi, l'unica ragione dell'esistenza, sempre più insensibili e indifferenti ai bisogni dell'altro e perdendo di vista il vero motore del loro conflitto: un disperato bisogno di felicità.
Il solo punto di contatto dei nostri due protagonisti avverrà in un luogo dell'immaginazione, una zona misteriosa che rappresenta il prima e il dopo, un passato ancestrale e il paradiso perduto, luogo onirico e surreale che offrirà loro la possibilità di un respiro e di un contatto più reale della realtà stessa.
La palestra della felicitàdiventa così l'osservatorio perfetto per mostrare con graffiante ironia, l'inevitabile, tragico, punto d'arrivo del comportamento distruttivo degli esseri umani e per svelare quanto vuoto si nasconda dietro la violenza da essi perpetuata».
Elena Russo Arman

testa
• Orari: mar-sab / dom
• Prezzi: Intero euro 30.50 - Martedì biglietto unico euro 20 - ridotto <25 anni - >65 anni euro 16 - gruppi scuola euro 12
.