ELFO PUCCINI: La pace perpetua

Jacopo Gassmann si misura con questo testo di Juan Mayorga per la sua "prima vera regia teatrale". Il più giovane dei figli del grande Vittorio, cresciuto a Roma ma diplomato a New York in regia cinematografica e poi alla Royal Academy di Londra, fa rivivere sulla scena questa metafora del mondo contemporaneo e della sua complessità.

Il grande dono di Mayorga è quello di sapere offrire a tutti noi, senza mai volerci educare, delle possibili chiavi di lettura, dei possibili spunti di riflessione rispetto ai conflitti e ai paradossi che ci abitano e che ci dominano. Immanuel, John-John, Odìn e Casius, i cani protagonisti della nostra opera, sono tutti parte e parti di noi stessi. Sono cani parlanti e pensanti, come in una moderna allegoria kafkiana, che però preservano il loro istinto, il loro fiuto e il loro cuore animale, e il cui silenzio spesso ci pone di fronte alla nostra impotenza (vergogna?) di non avere soluzioni di fronte alle nostre stesse contraddizioni, alla nostra "zona grigia". Le loro storie, le loro domande ci pongono dei conflitti della ragione, del sentimento, dell'istinto e dell'idealità e che, solo nel finale, nel momento della responsabilità collettiva, chiamano ciascuno dei protagonisti a compiere una scelta, forse indicibile, forse irrappresentabile ma soprattutto, ed è quel che conta, invitano ciascuno di noi ad assumere comunque un punto di vista critico.

Jacopo Gassmann (dalle note di regia)

testa
• Orari: mar-sab 21:00 / dom 16:30
• Durata: 80' senza intervallo
• Prezzi: Intero euro 30.50 - Martedì biglietto unico euro 20 - ridotto <25 anni - >65 anni euro 16 - gruppi scuola euro 12
• 12 febbraio 2014 ore 19:00, Drogheria Plinio: Incontro aperitivo con teatro - Jacopo Gassmann
• 15 febbraio 2014 ore 22:30, sala Fassbinder: Postille a favore della conclusiva brevità
.