ELFO PUCCINI: Guerra

Torna anche quest'anno la vetrina promossa dalla Regione Puglia (grazie all'attivazione di fondi PO Fesr Puglia 2007_12) e organizzata dal Teatro Pubblico Pugliese con l'Elfo Puccini. In scena nelle sale Fassbinder e Bausch quattro tra le migliori compagnie pugliesi, per dare l'opportunità al pubblico di Milano di vedere spettacoli che difficilmente approdano nei grandi centri.

Lars Nóren è sempre più presente sulle scene italiane come su quelle di tutta Europa. Nella scorsa stagione il pubblico dell'Elfo aveva applaudito Freddo, una produzione di Emilia Romagna Teatro. Quest'anno è una compagnia pugliese a confrontarsi con questo grande autore svedese, radicato nel tempo presente. Guerra prova a raccontare cosa accade quando un conflitto finisce e arriva la tanto sognata pace. Una famiglia cerca di lasciarsi alle spalle le angosce e di guardare al futuro: le ferite aperte sono i loro personali danni collaterali, laconica definizione con cui si licenzia tutto ciò che resta e spesso non ha voce. Eppure qualcosa di vitale è rimasto. "Dove fanno il deserto, quello chiamano pace" Tacito

↑ torna su ↑
.