ELFO PUCCINI: momenti di trascurabile felicità

Possono esistere felicità trascurabili? E allora come chiamare quei piaceri intensi e volatili che punteggiano le nostre giornate, accendendone i minuti come fiammiferi nel buio?
Valerio Aprea porta in scena la versione teatrale del clamoroso successo letterario di Francesco Piccolo, e del suo perfido, irresistibile catalogo dell'allegria di vivere.
Attraverso una regia essenziale, imperniata su un'alternanza di monologhi e immagini video, senza un'apparente consequenzialità narrativa, lo spettacolo tenta dunque di ricomporre, mattone dopo mattone, questa specie di piccola, grande, esilarante, mappatura della gioia.
Tra decisioni liberatorie, ripensamenti dell'ultimo momento, osservazioni segrete degli altrui comportamenti, considerazioni sui tanti minuscoli gesti di rassicurante inutilità o di inconfessabile egoismo che costellano il nostro universo giornaliero di ricerca della felicità.
Trascurabile.
Ma non troppo.

Valerio Aprea e Francesco Piccolo hanno iniziato a collaborare con alcune serate di reading da cui è nato un progetto che si è andato ripetendo e consolidando nel tempo.
Momenti di trascurabile felicità è l'ultimo, naturale atto di questa collaborazione letteraria e teatrale.

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 21:00 / dom 16:00
• Durata: 80'
• Prezzi: Intero euro 30.50 - Martedì biglietto unico euro 20 - ridotto <25 anni - >60 anni euro 16 - gruppi scuola euro 12
.