ELFO PUCCINI: Il bambino sottovuoto

Torna in scena Cristina Crippa con la riduzione teatrale del famoso romanzo per ragazzi Il bambino sottovuoto, che nella passata stagione ha saputo coinvolgere spettatori grandi e piccini. Un pubblico trasversale e di ogni età come quello che segue da sempre Christine Nöstlinger, tra le più note autrici di letteratura per l'infanzia (vincitrice del prestigioso Premio Internazionale Hans C. Andersen). Una scrittrice austriaca scanzonata e surreale che ama scardinare luoghi comuni e aspettative con l'ironia graffiante di una bambina “cattiva”, ma anche con intensa partecipazione e solidarietà.
Romanzo dal titolo curioso, è una favola ipermoderna che narra la storia di Marius, bambino sintetico e liofilizzato che una potente ed efficiente multinazionale produce per soddisfare le richieste di genitori/acquirenti esigenti e frettolosi, con poco tempo da perdere per la procreazione, l'accudimento e l'educazione dei figli. Marius è un personaggio che appartiene alla specie dei Pinocchi, dei replicanti, degli esseri magici e diversi, e, perché no, dei bambini mai adulti come Peter Pan. Anche se dopo qualche pagina, quando si comincia a stare al gioco, non si ha nessun problema a considerarlo un bambino normalissimo.
Coprotagonista del racconto è Berta Bartolotti, la signora B.B.: né troppo giovane né troppo vecchia, è disordinatissima, un po' anarchica e, sfiorata un tempo dal desiderio di maternità, ormai non ci pensa più. Separata da un marito con cui non ha più niente a che fare, è "fidanzata" con il farmacista Giuseppe, metodico e abitudinario, che non le somiglia per niente, con cui trascorre qualche serata in amichevole compagnia. Ed è proprio a lei che per un errore del sistema viene consegnato un bel mattino un bambino, programmato, istruito e condizionato ad essere fin esageratamente perfetto, educato e ubbidiente, studioso. Comincia così, tra questo essere insolito e questa improbabile mamma, un rapporto di grande amore, simpatia ed affetto che sconvolge totalmente la vita della nostra B.B..

Domenica 10 e 17 marzo repliche con merenda (5 euro - ore 16 prima dell'inizio dello spettacolo)
Menù:
Panino con crema di cioccolato Altromercato con bevanda a scelta tra:
- Succo di frutta dell'Azienda Agricola Luca Dalpian (Nettare d'Estate Albicocca e Pesca - Nettare d'Inverno Mele e Arance - Nettare di Primavera Petali di rosa e Fragole Nettare d'Autunno Pere e Uva);
- Bibita Lurisia (Chinotto, Gazzosa, Aranciata, Acqua Tonica);
- Tè caldo Altromercato
Sarà possibile prenotare la merenda nei giorni precedenti lo spettacolo al seguente indirizzo mail:
jodok [at] olinda.org all'attenzione di Eleonora

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 19:30 / dom 17:00
• Durata: 90' senza intervallo
• Prezzi: Intero euro 30.50 - Martedì biglietto unico euro 20 - ridotto <25 anni - >60 anni euro 16 - gruppi scuola euro 12
• Prezzi "A teatro in famiglia": adulti euro 16.50 + bambino/i euro 6.50 (< 12 anni)
ATTENZIONE: il 6-7 e il 13-14 marzo non verranno effettuate le repliche serali - Gli abbonamenti prima settimana sono validi per le seguenti repliche: martedì 5, venerdì 8, sabato 9, domenica 10, martedì 12 e venerdì 15 marzo
• Repliche per le scuole

.