ELFO PUCCINI: TU (NON) SEI IL TUO LAVORO

Sul palcoscenico il cortocircuito di una coppia: Lei che è il suo lavoro, e Lui che, senza lavoro, rischia di essere “niente”. Vite obbligate alla marginalità, nonostante studi universitari, master, specializzazioni. Sono gli estremi opposti di una generazione in lotta per il futuro. Le loro esistenze sono destinate a intrecciarsi e accarezzarsi, magari davanti allo spettro di una gravidanza non programmata. (Il sogno è quello di fuggire, di lasciare la metropoli e abbandonare sogni di gloria e frustrazioni. Uno spettacolo lirico e aspro nello stesso tempo, che strappa amare risate, e indaga le costrizioni che la società impone alla realizzazione dei nostri desideri, alla nostra ricerca di felicità).
Senza orpelli e fronzoli, con commovente semplicità, questo picccolo successo del Napoli Teatro Festival 2010 "testimonia il declino di un'intera generazione, schiacciata da una vita che vita non è. Macelleria sociale, dicono alcuni: ma qui è tutto già macinato".

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 19:30 / dom 19:00
• Durata: 60' senza intervallo
• Prezzi: Posto unico euro 15
.