ELFO PUCCINI: Muccia

Muccia, un’esortazione dialettale al silenzio, racconta attraverso una serie di istantanee intrise di umorismo e atmosfere grottesche, la storia di un ragazzo del sud. È il classico bonaccione, alle prese con il lavoro precario, che decide un po' per comodità, un po' per mentalità, di rimanere nella propria terra d’origine, a casa con mamma e papà fino a tarda età. Tutti in paese fanno le valigie e partono per Milano, dove c'è vita, sogni, libertà, nuovi orizzonti. Anche sua sorella decide di andare al Nord, lasciando madre e fratello da soli. Con i pochi soldi che Muccia guadagna si compra la felicità quotidiana: un pezzo di focaccia e un momento d’amore con una prostituta, fino al momento in cui inizia a prendere coscienza di verità delicate e malinconiche. Finale inaspettato!

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 20:00 / dom 15:00
• Durata: 60' senza intervallo
• Prezzi: Posto unico euro 15
• LA VETRINA DEL TEATRO PUGLIESE VA IN SCENA ALLA SALA BAUSCH GRAZIE ALLA COLLABORAZIONE TRA TEATRO ELFO PUCCINI E TEATRO PUBBLICO PUGLIESE NELL’AMBITO DEL PROGETTO INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA SCENA [PO FESR PUGLIA 2007-13 ASSE IV].

In questa serie:
Have I none (non ne ho)
Iancu, un paese vuol dire
Muccia
Sogno di una notte di mezza estate
.