ELFO PUCCINI: autorevole: il contabile e le murene

  • autorevole: il contabile e le murene

In una città mai nominata di un Paese immaginario quattro giovani donne – Stella, Marida, Rosa e Iris – devono recuperare l'ultimo pagamento per una di quelle cene eleganti in villa, dal Presidente, che malauguratamente sono finite sui giornali deflagrando in scandalo.
Il Presidente, cuor di leone, è sparito dietro a telefonini che non suonano e centralini che non si lasciano più scavalcare. Ma il Contabile – il millimetrico ragionier Biassoni - c'è ancora. Sta, come sempre, nel suo ufficio a presidiare le buste con il contante, anche se non vuole consegnarle: aspetta da giorni l'autorizzazione che però non arriva. Ma con le ragazze è gentile, almeno all'inizio, e fa l'errore di aprire la porta.
Stella, Marida, Rosa e Iris sanno nuotare velocemente nel mondo, quando serve, e stavolta serve. Di mestiere fanno le escort. Sanno essere molto gentili, se pagate. Altrimenti possono mordere, come fanno le murene.

Gli autori, quando non si occupano di romanzi, scrivono sceneggiature cinematografiche o fiction televisive, oltre a copioni teatrali, spot pubblicitari, fumetti, blog, post su facebook, cinguettii su twitter e graphic novel.
Pochi si confrontano con la drammaturgia radiofonica. Parliamo dei radiodrammi, cioè storie concepite espressamente per l’oralità. Parliamo di storie narrate da suoni e da parole, da musiche ed effetti che, mixati insieme, costruiscono l’immagine acustica, l'elemento centrale per vedere attraverso un mezzo non vedente come la radio.
Alcuni autori più importanti - Corrias, Dazieri, Lucarelli, Carlotto e Bajani - hanno raccolto la sfida con questa tecnica di narrazione. Ognuno di loro scriverà, quindi, una storia originale che verrà adattato in audiodramma, ma nessuna di queste storie verrà trasmessa per radio: diventerà una registrazione, un podcast. Un complesso sonoro organizzato acquistabile e scaricabile da internet.
La registrazione dell'audiodramma avverrà a l'Elfo Puccini di Milano, trasformato per una sera in audio teatro.
Gli spettatori, dotati di cuffie, vedranno gli attori muoversi in funzione del microfono e della parola, sentiranno sbattere porte che nessuno ha chiuso e ascolteranno musiche che nessuno sta suonando. Il pubblico potrà assistere a scene in apparenza contraddittorie, come un personaggio che saluta tutti e poi non se ne va.
Basterà chiudere gli occhi per accorgersi che quel personaggio non parla più al microfono da tempo. È come se fosse andato via. Insomma, quanto avverrà sul palcoscenico sarà al servizio di un’unica dimensione, quella dell’ascolto. Per il pubblico sarà come entrare in uno studio radiofonico mentre è accesa la lucina rossa della registrazione.
Orson Welles diceva che la radio è il contrario del cinema muto: sentire ma non vedere. Nella sala Bausch dell'Elfo Puccini, per cinque serate nell'arco del 2012, la radio si potrà anche vedere.

Sergio Ferrentino

↑ torna su ↑
• Orari: 16:00 e 19:00
• Durata: 60'
Spettacolo fuori abbonamento
• Prezzi: posto unico euro 16.50 - ridotto abbonati Elfo Puccini euro 11.50

In questa serie:
autorevole: radiogiallo
autorevole: il contabile e le murene
autorevole: le madri atroci
.