ELFO PUCCINI: Antropolaroid

Un racconto grezzo e popolare abitato dalle storie familiari di Tindaro Granata che, solo in scena, attualizza la tradizione del 'cunto' siciliano per trasmettere memorie personali e ancestrali intrecciandole a episodi di cronaca del suo paese di nascita.
Senza artifici scenografici, l'attore dà voce e corpo a un'umanità ricchissima: personaggi che si alternano, si sommano e si rispondono, come legati da un comune cordone ombelicale.
Le biografie dei suoi nonni, dei genitori, degli zii incrociano quelle del boss mafioso Badalamenti fino a comporre un'unica storia nella quale il male si perpetra sempre, come un’eredità misteriosa tramandata di generazione in generazione, un male che si presenta ad ogni nascita e ad ogni morte.

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 19:30 / dom 18:00
• Durata: 60' senza intervallo
• Prezzi: Posto unico euro 15
• 28 gennaio 2012, Radio3: Piazza Verdi
.