ELFO PUCCINI: donna non rieducabile

Le repliche di Donna non rieducabile sono tutte ESAURITE.
Da un'ora prima dell'inizio di ogni replica verrà aperta una lista d'attesa per chi si presenta al botteghino e verranno messi in vendita eventuali biglietti non ritirati.


«Ottavia Piccolo, abbandonando coraggiosamente il teatro di conversazione, lei che ha provato le ebbrezze di Visconti, Ronconi e Strehler, sceglie la via del monologo politico, con circostanziate e dolorose accuse, smuovendo infelici ricordi».

7 ottobre 2006, Mosca (Russia): quattro colpi di pistola rimbombano nell’androne di un palazzo moscovita. A terra il corpo esangue di Anna Politkovskaja, giornalista. Ottavia Piccolo si cala nei panni della Politkovskaja e dà voce alla feroce immediatezza dei suoi scritti, all’urgenza di testimoniare la cronaca di un paese che aspira a diventare democratico praticando per lo più solo censura e violenza. Questa energia potente nel testo di Stefano Massini è resa da una carrellata di esperienze in presa diretta, ideato come un album di immagini. Brani autobiografici e articoli prendono forma sulla scena per restituire al pubblico il senso della scelta di verità di questa giornalista che guardò gli eventi in profondità.

«Un collage di quasi 20 quadri. Ogni volta che il quadro inizia il pubblico non sa niente: viene scaraventato dalle parole in un contesto sconosciuto. È come se per 20 volte gli occhi si riaprissero e si richiudessero su temi e luoghi diversi, sempre da intuire. Direi che non si tratta di un testo "su Anna Politkovskaja", bensì un viaggio "negli occhi di Anna Politkovskaja”».

↑ torna su ↑
• Orari: mar-sab 21:00 / dom 16:00
• Durata: 75' senza intervallo
• Prezzi: Intero euro 30 - Martedì biglietto unico euro 19 - giovani < 25 anni euro 15 - anziani > 65 anni euro 15 - gruppi scuola euro 11
• 18 marzo 2011, Foyer: Incontro con Ottavia Piccolo
• Replica per le scuole: 24 marzo ore 15:00
.