ELFO PUCCINI: alessandra novaga

  • alessandra novaga

Alessandra Novaga è una chitarrista interessata principalmente alla nuova musica, alla sperimentazione e all'improvvisazione.
Dopo una formazione classica avvenuta in Italia e alla Musikhochschule di Basilea dove ha studiato con Oscar Ghiglia, si muove già da qualche anno verso nuovi percorsi ridisegnando così il suo rapporto con la musica, il suono e la performance. La sua ricerca personale la conduce sempre più all’uso della chitarra elettrica e alla collaborazione con compositori ai quali affida la creazione di partiture con lo scopo di realizzare espressamente per lei un repertorio di gesti e suoni nuovi.
Il suo campo di azione comprende anche la performance, cioè l’esecuzione di partiture testuali o grafiche che non sempre si esprimono attraverso il solo strumento. Alessandra ha suonato in Europa e negli Stati Uniti; ormai da anni invitata a far parte della scena Downtown, a New York ha suonato per Transient Series, a St Mark’s Church, al Silent Barn e allo Zebulon. Ha suonato nella performance Sight Inseen con Lee Ranaldo all’interno del festival di Lecce Sound Res. E’ la prima chitarrista in Italia a suonare l’integrale di The Book of Heads di John Zorn. Nel 2013 ha suonato in duo con Elliott Sharp eseguendo la sua partitura grafica Foliage. Molto interessata al teatro da qualche anno collabora con il Teatro dell’Elfo; ha curato e suonato in scena le musiche per La Discesa di Orfeo, diretto da Elio De Capitani, e con Elena Russo Arman ha suonato le musiche di Dowland in Dove sei, o Musa, ha composto e suonato in scena le musiche per La mia vita era un fucile carico (being Emily Dickinson) e firma le musiche per La palestra della felicità. Ha collaborato anche con Nicola Russo e Phoebe Zeitgeist. Ha registrato il suo cd per chitarra elettrica sola, La chambre des jeux sonores, per Setola di Maiale.

.