ELFO PUCCINI: Giordano Curreri + Andrei Molodkin - ismi@elfo

  • Giordano Curreri + Andrei Molodkin - ismi@elfo

A distanza di tre anni dalla prima mostra di art@elfo, la nuova iniziativa mette a confronto due interpreti che impegnano il proprio lavoro nella lettura sociale e critica della società contemporanea. ismi@elfo è la nuova installazione in cui Giordano Curreri, che nasce nell'esperienza del pop milanese degli anni '90 e il russo Andrei Molodkin, impegnato in una costante ridefinizione del linguaggio artistico all'interno delle mutazioni sociali della nostra epoca, riescono a dialogare con una installazione che parla di tutti gli "ismi", a cominciare dalla crisi dell'idea stessa di capitalismo, trattato nella sua monumentalità malata dal russo o come viaggio nelle monete del mondo per l'italiano. Una mostra che cerca di mettere lo spettatore nella consapevole condizione di guardare con oggettività i limiti sociali e culturali dell'epoca presente, con tutte le sue molteplici derivazioni in ismi.
L'installazione si completa con la voce recitante di Ginestra Paladino che legge un estratto del Libro mio (Diario) di Pontormo.

Giordano Curreri artista e direttore creativo, è nato a Genova e vive e lavora a Milano. È tra i fondatori di Ultrapop, con Dario Arcidiacono, Antonio Sorrentino e Sandra Virlinzi, collettivo di artisti che a partire dal 1995 esplora nuovi territori nella produzione artistica italiana segnandone nuove direzioni. Dopo lo scioglimento del gruppo Curreri dal 2007 ha proseguito la sua ricerca individualmente affrontando sempre tematiche legate alle icone della cultura popolare. Dalle psicosi di massa (Germinazione) alle icone religiose, alla violenza quotidiana (Redrum) fino al culto del dio denaro (Moneytheism).

Andrei Molodkin (Boui, North Russia, 1966) è un artista concettuale russo. L'opera di Andrei Molodkin, caratterizzata costantemente da una dimensione poetica politico-ideologica, si serve con uguale intensità di materiali tra loro diversi quali petrolio, inchiostro o sangue, per articolare l'ossessione che determina l'impianto narrativo del racconto dell'artista: l'economia come entità significante della costruzione simbolica, economica e culturale occidentale.

art@elfo è un progetto di Flavio Arensi e Ferdinando Bruni che nasce da una collaborazione di Meetmuseum e il Teatro dell'Elfo iniziata con la ridefinizione del logo del teatro disegnato da Mimmo Paladino, insieme all'immagine guida della stagione teatrale 2016-2017 e alla realizzazione delle videoguide per la mostra Restituzioni di Galleria d'Italia. L'iniziativa intende trasformare l'ambiente del sottopalco, una sorta di scatola nera, in un luogo espositivo temporaneo sottolineando ancora una volta come l'identità dell'Elfo sia di essere un «teatro d'arte contemporanea».

↑ torna su ↑
• Ingresso libero
• Orari: la mostra è visitabile nei giorni di spettacolo a partire da un'ora prima dell'inizio. Il 16, 17 e 18 novembre la mostra non sarà visitabile.
.