ELFO PUCCINI: il vicario

  • il vicario

Il Vicario
"Un testo teatrale deve essere breve e aggressivo come una dichiarazione di guerra". Queste le parole che Hochhuth ci ha rivolto quando siamo andati a trovarlo nella sua casa di Berlino, e ha accettato l'invito a parlarci del suo testo, qui in Italia pressoché sconosciuto ma che in Germania ha venduto un milione di copie e viene letto nelle scuole. Un'opera che ha sollevato aspre e mai sopite polemiche, che hanno costretto la Chiesa ad aprire gli archivi vaticani e a fare luce sull'atteggiamento di Pio XII nei confronti dell'eccidio ebraico.

2 divise 2 uomini
La storia, i suoi orrori, il silenzio e la responsabilità. Un soldato tedesco e un prete italiano, s'incontrano nel teatro della storia. Di fronte alle atrocità del lager, scoprono tutta l'ipocrisia delle loro esistenze, la follia del mondo. Così intraprendono la missione di portare al Papa notizia dell'olocausto. Spogliandosi dalle loro divise, scoprono che è possibile essere uomini, soltanto accettando le proprie responsabilità. Nonostante questa dolorosa acquisizione, la Chiesa rimarrà muta davanti al sacrificio degli innocenti.

Il progetto
che ha preso spunto dal testo di Hochhuth, è una mise en espace delle scene più significative del testo. Le parole vengono offerte nella loro nudità, invito alla riflessione sulle conseguenze del silenzio. Assumersi la responsabilità del proprio tempo. Scegliere: silenzio o grido.

Il gruppo
Si sono conosciuti nel 2002 recitando assieme nello spettacolo "Pilade" di Pier Paolo Pasolini, con la regia di Antonio Latella. Seguono altri Pasolini, Genet e Marlowe. Con il Vicario debuttano a Milano nel 2007.

testa
• Prezzi: intero euro 16.50 - ridotto abbonati elfo puccini euro 11.50 (spettacolo fuori abbonamento)
• Durata: 70'
• Info: ilvicario.altervista.org
.