ELFO PUCCINI: tre giorni e poi l'inferno

  • tre giorni e poi l'inferno

È possibile fare i conti con il passato?
Un gruppo di giovani ripercorre, tra realtà e teatro, gli avvenimenti milanesi dei terribili giorni del 1944, quelli dell'eccidio di piazzale Loreto.
Quanto costa difendere la libertà? Quale prezzo siamo disposti a pagare?
Trascinati dagli eventi e da salti temporali, tra fascicoli nascosti, immagini d'epoca e scorci della Milano di oggi, i giovani protagonisti prestano i loro corpi alla ricostruzione di un sacrificio nel quale il coraggio e la dignità superano qualunque oltraggio.
La possibilità di un domani diverso si leva attraverso una moltitudine di lingue, oltre le lapidi, le bandiere sventolanti, le medaglie al valore, per poter dire sinceramente …grazie.
50 studenti in scena
Questo progetto nasce dall'articolato percorso teatrale che Extramondo svolge da molti anni in ambito formativo e scommette sulla collaborazione tra più scuole nello stesso progetto.
Sul palco un eccezionale esercito di studenti, tutti tra i 16 e i 19 anni, molti di provenienza extraeuropea: creatività da vendere ed energia esplosiva.
Nessun criterio di selezione, se non passione e voglia di partecipare: per molti di loro si tratta della prima volta in scena. Ma se l'esito espressivo e artistico ha un valore, in questo caso ancor più ne ha l'esperienza stessa, cioè la creazione e condivisione di un viaggio alla scoperta delle nostre radici, a contatto diretto con i testimoni.
Grazie alla collaborazione con l'Ufficio Teatro del Comune di Milano, all'Associazione "Le radici della pace", all'A.N.P.I., all'A.N.E.D. e alle testimonianze personali di molti altri è stato possibile immergerci in quei fatti e interrogarci profondamente su un pezzo importante della storia di tutti noi e della nostra città.

↑ torna su ↑
• Ingresso libero fino a esaurimento posti - Prenotazioni entro il 14 maggio scivendo a extramondo [at] yahoo.it
• Info: www.extramondo.org
.