ELFO PUCCINI: INCONTRO CON CRISTINA COMENCINI
Lucy

  • INCONTRO CON CRISTINA COMENCINI
    Lucy

IL LIBRO
Sara è un'antropologa e la passione scientifica l'ha sempre portata lontano dalla famiglia. ll marito, Franco, che pur l'ha molto amata, ha infine "rassegnato le dimissioni" e ha scelto una donna più stabile, più confortevole. l figli si sono mossi, progressivamente con sufficiente autonomia: Matilde fa l'agopunturista, è docile, apprensiva, presentissima al mondo, e quando può si prende cura della madre; Alex fa, come la madre, l'antropologo ma in Canada. La sente da lontano in telefonate che si muovono fra aggressività e indifferenza. Nella maglia delle distanze che segnano la sua esistenza accade che Sara sparisce. Lascia una lettera e non dà altra notizia di sé. ln un gioco di lontananze che si allungano e si accorciano, scopriamo che Sara in realtà sta misurando il presente dentro l'incombere sereno dell'immediato futuro e la folla di fatti, di volti, di affetti che è il suo passato e il passato di tutti. Con dolcezza, nella sua nuova solitudine, mette mano alla rete mal cucita ma forte della sua vita, e, insieme, porta innanzi il racconto che sta scrivendo "la storia di due ominidi che si incontrano quattro milioni di anni fa". Nuove presenze si sommano a quelle che l'hanno accompagnata sino ad allora. E la sua "fuga" si colma progressivamente di senso e di umana magia.
Cristina Comencini scrive, con una straordinaria ricchezza di accenti, la storia di una donna che vuole guardare nel mistero collettivo dell'esistere, nei segni che i destini generali lasciano nel cerchio delle famiglie, dentro le rovine, apparentemente silenziose, dei fallimenti e della storia.

L'AUTRICE
Cristina Comencini (Roma, 1956), regista come il padre Luigi, e scrittrice, con Feltrinelli ha pubblicato: Le pagine strappate (1991, 2006), Passione di famiglia (1994, premio Rapallo 1995), Il cappotto del turco (1997), Matrioska (2002), La bestia nel cuore (2004, premio letterario Castiglioncello 2004), Due partite (2006), L'illusione del bene (2007; vincitore dei premi Cala di Volpe e dei lettori di Lucca 2008), Quando la notte (2009, anche in audiolibro nel 2012) e per la collana di ebook "Feltrinelli Zoom", La nave più bella (2012). Come regista ne ricordiamo: Zoo (1988), La fine è nota, tratto dal romanzo di Geoffrey Holliday Hall (1992), Va' dove ti porta il cuore, tratto dal romanzo di Susanna Tamaro (1996), Matrimoni (1998), Liberate i pesci (2000), Il più bel giorno della mia vita (2002), La bestia nel cuore, dal suo romanzo (2005, candidato all'Oscar per l'Italia, dvd Feltrinelli 2006), Bianco e nero (2008) e Quando la notte (2012), anch'esso tratto da un suo romanzo, in concorso alla LXIII Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia.

↑ torna su ↑
• Info: Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili
.