ELFO PUCCINI: Mito SettembreMusica
Truls Mørk

  • Mito SettembreMusica
    Truls Mørk

Truls Mørk, accompagnato al pianoforte dal norvegese Christian Hadland, arriva per la prima volta al Festival MITO, portando un programma di musica da camera che va da Bach, con la Sonata BWV 1028, composta nel periodo in cui il violoncello avrebbe sostituito da lì a poco la viola da gamba, alle dense sonorità romantiche di Brahms e Franck, passando per la reminiscenza del barocco francese presenti nella Sonata di Debussy.
La Sonata appartiene a una serie di tre “Sonate per viola da gamba con cembalo obbligato” di Johann Sebastian Bach. I quattro movimento presentano la tipica alternanza lento-veloce, mentre i temi richiamano il secondo Concerto brandeburghese e un corale della Cantata «Mein Herze schwimmt im Blut».
La Sonata in fa maggiore op. 99 è un’opera della maturità di Johannes Brahms, scritta nel 1886, in cui le potenzialità timbriche dello strumento vengono trattate con particolare sensibilità. Il ruolo del pianoforte è quasi pari a quello del violoncello, tanto i ruoli dei due strumenti sembrano invertirsi un momento del secondo movimento.
La Sonata per violoncello e pianoforte di Claude Debussy è del 1915, scritta in pieno periodo di guerra. Il compositore si riallaccia alla tradizione barocca di Couperin e Rameau. La Sonata era stata pensata come primo numero di una serie di sei sonate per diversi strumenti, che però non fu completata.
Chiude il concerto la celebre Sonata in la maggiore di César Franck per violino e pianoforte, qui affidata al violoncello, composta nel 1886. Un riferimento alla composizione, strutturata in forma ciclica, si trova anche nel ciclo Alla ricerca del tempo perduto di Proust, nel capitolo Un amore di Swann del primo volume, nel personaggio del compositore Vinteuil e nella musica di quest’ultimo che accompagnerà l’amore di Swann per Odette.

↑ torna su ↑
• Posto unico numerato euro 15 - Carnet Oro
• Info: www.mitosettembremusica.it
.