ELFO PUCCINI: i dodici difetti capitali

  • i dodici difetti capitali

Un clown, appena tornato da un pianeta lontano, decide di raccontare agli amici le avventure del suo lungo viaggio. Partendo dagli usi e costumi del popolo di quel pianeta, il clown comincia a creare uno spettacolo, interpretando i buffi personaggi che ha conosciuto durante il viaggio. È un pianeta strano: gli abitanti non hanno mai abbastanza tempo, corrono veloci alla ricerca del metallo rotondo e della carta pesante, passano i giorni davanti alla scatola della finta vita e in essa si smarriscono...

Lo spettacolo è nato dalla lettura di "Papalagi", un libricino dove sono raccolti i discorsi che il capo delle isole Samoa, tornato da un viaggio in Europa agli inizi del '900, rivolse al suo popolo, mettendolo in guardia dai "bizzarri" usi e costumi del popolo occidentale. Così come il capo delle Samoa descrive al suo popolo ciò che ha visto in Europa con lo sguardo infantile e ingenuo di chi vede l'Occidente per la prima volta, allo stesso modo il personaggio-clown racconta il suo viaggio sul pianeta lontano. Questo pianeta non è altro che la Terra, l'attore in scena interpreta dodici personaggi diversi e ogni personaggio incarna un difetto dell'uomo moderno. Ci sono critiche al consumismo esagerato, all'ossessione per la tecnologia, al continuo bombardamento mediatico e alla confusione creata dalla televisione e dai giornali. Molte le riflessioni sulla difficoltà di comunicare tra le persone e su come le cose stiano diventando più importanti delle relazioni umane. Attraverso questi personaggi comici si affrontano i problemi, i difetti e le bizzarrie della quotidianità dell'uomo, a volte con ironia a volte con tagliente crudeltà. Nonostante i personaggi risultino esagerati nelle loro manie, gli spettatori sicuramente si riconosceranno in alcuni aspetti.
Lo spettacolo vuole divertire il pubblico e nello stesso tempo farlo riflettere su alcuni temi attuali. Grazie all'esperienza e specializzazione di Marta Mongiorgi nell'arte del riuso, Scenicamente ha realizzato la scenografia esclusivamente con materiale di recupero.

↑ torna su ↑
• Info: prenotazioni a eventi [at] bambiniinromania.it entro le ore 14.00 di martedì 9 ottobre - ritiro biglietti in teatro, la sera dello spettacolo, entro le ore 19:30 (a partire dalle ore 18:30)
• Info: www.bambiniinromania.it
.