ELFO PUCCINI: Nel labirinto degli dèi di Antonio Ingroia

  • Nel labirinto degli dèi di Antonio Ingroia

«Ne parlavo spesso con il mio capo. Andavamo d'accordo: lui amava conversare e io ero un buon ascoltatore. Accadeva spesso la sera, magari di fronte a un buon piatto di cuscus, col rumore di sottofondo delle onde sulla battigia nella trattoria di Ignaziu 'u pazzu. Paolo usciva allo scoperto, capace di parlare di tutto, dai suoi antichi trascorsi sportivi fino a delicate vicende giudiziarie del passato, per concludere con la recita, a memoria e in tedesco, dei versi dedicati da Goethe a Palermo, la città più bella del mondo, diceva....»

Un giovane al suo primo giorno da magistrato, nella procura di Marsala. Si chiama Antonio Ingroia. Di fronte ha un giudice con i baffetti. Il suo nome è Paolo Borsellino. Così inizia la carriera di Antonio Ingroia, una carriera che lo vedrà, così come il suo maestro, protagonista della lotta all'immenso, prepotente, maledetto raggiro che si chiama mafia.
In questo libro Ingroia racconta la sua vita da magistrato, i suoi incontri, i suoi pensieri. E racconta la sua eterna battaglia alla mafia. Tra le pagine di Nel labirinto degli dèi compaiono loschi figuri come Buscetta e Mutolo, eroi come Chinnici, Falcone e Borsellino, vittime innocenti come Rita Atria, la cui storia è esposta nel primo capitolo. Rita, che a 11 anni perde suo padre Vito, mafioso ammazzato da mafiosi, Rita che a 16 perde suo fratello Nicola, per lo stesso motivo, Rita che a 17 anni di raccontare a Borsellino quello che sa. E che a 18 anni, una settimana dopo la bomba di via d'Amelio, si ammazza.

Antonio Ingroia (1950) è uno dei più autorevoli magistrati antimafia italiani. Pubblico ministero alla Procura di Palermo, ha ereditato il ruolo che fu di Falcone e Borsellino. Ha indagato su alcune delle più importanti vicende della storia repubblicana tra cui gli omicidi dei giornalisti Mauro De Mauro e Mauro Rostagno, le stragi mafiose al di fuori della Sicilia e il presunto connubio tra criminalità organizzata, imprenditoria e politica che vede coinvolto Marcello Dell'Utri.

↑ torna su ↑
• Ingresso Libero
• In libreria dal 18 novembre - il Saggiatore
.